La memoria vivente è immemoriale,
Sorge mente non Dalla, non vi si sprofonda.
Si aggiunge all’esistente come un’aureola
di nebbia al capo. È già sfumata, è dubbio
Che ritorni. Non ha sempre memoria
di sé “. (Eugenio Montale)